Documentare Archiviare Conoscere. Formare e conservare la memoria nel contesto digitale

No Comments

23,00 

STEFANO PIGLIAPOCO
Documentare Archiviare Conoscere.
Formare e conservare la memoria nel contesto digitale
Torre del Lago Puccini, 2022 pp. 248

ISBN 979-1280399-17-5

Descrizione

Numerose sono le iniziative avviate negli ultimi anni dall’Unione europea, e insieme ad essa dall’Italia, per favorire la transizione alla modalità digitale, cioè il passaggio da un contesto che vede i processi e i procedimenti amministrativi svolti con attività prevalentemente manuali e la produzione di documenti cartacei a un contesto in cui essi si sviluppano primariamente su base digitale, con la produzione e l’archiviazione di documenti informatici.

Il quadro complessivo delle norme e delle specifiche tecniche appare oggi pressoché completo e induce a ritenere che nelle pubbliche amministrazioni e nelle imprese i processi di digitalizzazione siano in fase avanzata e producano i benefici desiderati. Purtroppo, la realtà non è esattamente questa: c’è ancora molto da fare.

Il volume delinea il quadro degli obiettivi, delle risorse disponibili e dei progetti avviati per la transizione alla modalità digitale e si concentra sulle tematiche connesse alla produzione, archiviazione e conservazione dei documenti informatici e degli archivi digitali, analizzando la normativa vigente e proponendo per i processi di digitalizzazione e dematerializzazione un approccio progettuale che prenda in considerazione gli aspetti tecnologici unitamente a quelli archivistici, giuridici e organizzativi.

Introduzione

Capitolo I. Documento informatico
Capitolo II. Archivio
Capitolo III. Gestione informatica dei documenti e archiviazione digitale
Capitolo IV. Conservazione digitale

Appendice A. Il Sistema Pubblico di gestione dell’Identità Digitale (SPID) – Aurora Antonelli
Appendice B. Re-engineering dei processi e procedimenti amministrativi – Giulia Pigliapoco
Appendice C. Regolamento AgID sui criteri per la fornitura dei servizi di conservazione dei documenti informatici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × uno =